Ti trovi in:

Home » Comune » Documenti » Schede informative

Menu di navigazione

Comune

Schede informative

di Lunedì, 24 Marzo 2014

Elenco dei procedimenti amministrativi che descrivono i servizi offerti dal Comune, le modalità per accedervi, i documenti necessari per svolgere la pratica ed i riferimenti utili per poter contattare gli uffici.

L’art. 15 della legge 12 novembre 2011, n.183 “legge di stabilità 2012”, ha modificato la disciplina del rilascio dei certificati da parte delle Pubbliche Amministrazioni che, dal 1° gennaio 2012 , possono essere rilasciati solo per la loro produzione ai privati. Dal 1 gennaio 2012 infatti le Pubbliche Amministrazioni e i gestori di servizi pubblici devono richiedere e accettare solo autocertificazioni, e non più i certificati. Nei rapporti con gli organi della Pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi, i certificati sono sempre sostituiti dalle  dichiarazioni sostitutive di certificazione o dall' atto di notorietà. Conseguentemente le amministrazioni e i gestori non possono più accettarli né richiederli.

Il 9 maggio 2012 è entrata in vigore la nuova disciplina che introduce il "cambio di residenza in tempo reale", ne consegue che alle dichiarazioni anagrafiche presentate da tale data, dovranno applicarsi le disposizioni semplificative che eviteranno ai cittadini la possibilità di presentarsi agli sportelli degli uffici anagrafe del Comune di residenza per presentare le istanze di variazione anagrafica.

Il certificato di destinazione urbanistica è un documento nel quale è indicata la destinazione urbanistica delle particelle oggetto della richiesta. La destinazione urbanistica di una particella indica le previsioni del Piano regolatore per tale area. Normalmente tale documento è necessario per gli atti notarili (compravendite, donazioni, successioni).

È consentito chiudere il pubblico esercizio fino a 8 giorni consecutivi senza alcuna comunicazione da inoltrare al Comune. È sufficiente esporre un cartello visibile dall’esterno del pubblico esercizio con indicato il periodo di chiusura.

Riguardano la gestione di un'attività di esercizio aperto al pubblico di somministrazione ristorazione e/o bar anche se connessi ad attività di intrattenimento e spettacolo.
L’attività può essere iniziata dal giorno della presentazione al Comune della segnalazione certifIcata di inizio attività (SCIA).

L'attività temporanea di somministrazione di alimenti e bevande in occasione di sagre, fiere, manifestazioni religiose, tradizionali e culturali o eventi straordinari è soggetta alla presentazione di una segnalazione certificata di inizio attività (SCIA).

L'attività di pubblico spettacolo per eventi fino ad un massimo di 200 partecipanti è soggetta alla presentazione di una segnalazione certificata di inizio attività (SCIA).

La Legge Urbanistica Provinciale ha previsto all'art. 97 alcune tipologie di attività edilizia che non sono subordinate a concessione o a preventiva presentazione di segnalazione certificata di inizio di attività, o comunicazione.

La Legge Urbanistica Provinciale ha previsto all'art. 97 alcune tipologie di attività edilizia che non sono subordinate a concessione o a preventiva presentazione di segnalazione certificata di inizio di attività, o comunicazione.

È il titolo abilitativo necessario per poter eseguire i principali interventi edilizi previsti dalla normativa urbanistica provinciale, quali ad esempio nuova costruzione, ampliamento di costruzione esistente, opere interne che aumentano le unità immobiliari, modifiche di destinazione d'uso, eccetera

La Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) è una procedura semplificata che consente al cittadino di effettuare quegli interventi edilizi che non sono soggetti alla concessione edilizia né sono considerate attività libere ai sensi dell'art. 97 della L.P. 1/2008.

Il certificato di agibilità è il documento che certifica la corrispondenza dell'immobile alle norme di sicurezza, igiene, salubrità, prestazioni energetiche degli edifici e degli impianti installati.

l Comune di Folgaria mette a disposizione dei cittadini e dei turisti sale pubbliche e impianti sportivi. L’utilizzo è autorizzato dal Segretario Generale e le chiavi vengono rilasciate dall’ufficio competente durante gli orari di apertura al pubblico, previo pagamento del costo quando previsto.

Il Piano regolatore Generale è soggetto a varianti e revisioni periodiche, secondo le disposizioni della Legge Urbanistica provinciale.
È possibile produrre richieste di modifica della cartografia o delle norme di attuazione; tali richieste saranno catalogate e valutate nell'ambito della progettazione e redazione dalla prima variante o revisione.

Il Regolamento LEED per l'edilizia sostenibile è un allegato al regolamento edilizio comunale che ha come oggetto la definizione di un sistema per disciplinare le attività di trasformazione edilizia del territorio attraverso modelli costruttivi rispettosi dei limiti di sostenibilità degli ecosistemi ambientali, e per elevare gli standard di qualità e di comfort degli edifici residenziali e terziari attraverso una progettazione che considera l'organismo edilizio in tutte le sue componenti: ecologica, biologica e sociale.

L'attività di gestione dei verbali, successiva alla loro redazione (notifiche, riscossione, messa a ruolo) è effettuata così come la gestione dei ricorsi è effettuata dall'Ufficio di Polizia Locale.

L'attività temporanea di vendita in occasione di sagre, fiere, manifestazioni religiose, tradizionali e culturali o eventi straordinari è soggetta alla presentazione di una segnalazione certificata di inizio attività (SCIA).