Ti trovi in:

Home » Comune » Documenti » Schede informative » Interventi edilizi soggetti a concessione edilizia

Menu di navigazione

Comune

Interventi edilizi soggetti a concessione edilizia

di Mercoledì, 10 Dicembre 2014 - Ultima modifica: Lunedì, 09 Marzo 2015

È il titolo abilitativo necessario per poter eseguire i principali interventi edilizi previsti dalla normativa urbanistica provinciale, quali ad esempio nuova costruzione, ampliamento di costruzione esistente, opere interne che aumentano le unità immobiliari, modifiche di destinazione d'uso, eccetera

Per gli utenti
ll rilascio della concessione edilizia costituisce l'atto conclusivo del procedimento necessario per procedere alla realizzazione delle opere di seguito elencate:

  • nuova costruzione, ampliamento di costruzione esistente, interventi che interessano più unità immobiliari inseriti in edifici per cui il P.R.G. ammette interventi di restauro, risanamento conservativo o ristrutturazione
  • interventi di demolizione e ricostruzione;impianti di radiodiffusione, sonora e televisiva nonchè di telecomunicazione, con tralicci di altezza superiore a 6 metri
  • opere in edifici esistenti con oggetto aumento delle unità immobiliari o cambio di destinazione d'uso che comportano un aumento di volume o superficie
  • muri di sostegno con altezza superiore a 3 metri
  • opere di urbanizzazione primaria e secondaria e di infrastrutturazione del territorio

L'elenco di cui sopra è stato semplificato per facilità di lettura, ma valgono ai fini dell'applicazione della norma i contenuti dell'art. 100 della L.P. 4 marzo 2008 n. 1

Per i tecnici
Sono soggetti al rilascio della concessione edilizia i seguenti interventi (definizioni di legge):

a) la realizzazione di nuove costruzioni o l'ampliamento di costruzioni esistenti che danno luogo a nuovi volumi edilizi o superfici utili, con esclusione degli interventi di cui all'articolo 105, comma 1, che sono soggetti a denuncia d'inizio di attività

b) gli interventi che interessano più unità immobiliari di edifici soggetti a restauro, risanamento conservativo o ristrutturazione, con esclusione degli interventi autorizzati dagli organi competenti in materia di beni culturali e tutela del paesaggio che possono formare oggetto di presentazione di denuncia di inizio attività, gli interventi di sostituzione edilizia, di demolizione e ricostruzione e gli interventi autorizzati ai sensi dell'articolo 121, comma 3

c) gli interventi relativi agli impianti di radiodiffusione sonora e televisiva o agli impianti fissi di telecomunicazione di cui alla legislazione provinciale in materia, concernenti la realizzazione di strutture a palo o tralicci con altezza superiore a sei metri

d) il mutamento della destinazione d'uso e l'aumento delle unità immobiliari di edifici esistenti che comportano un aumento di volume o superficie

e) i muri di sostegno e contenimento di altezza superiore a tre metri

f) le opere di urbanizzazione primaria e secondaria e d'infrastrutturazione del territorio

Inizio lavori: entro 2 anni dalla data di rilascio della concessione edilizia.

Durata efficacia concessione edilizia: 5 anni dalla data comunicata per l'inizio lavori.

E' ammessa la proroga del termine previsto per l'inizio o per l'ultimazione dei lavori solo per eventi e fatti di carattere straordinario sopravvenuti, tali da ritardare l'inizio o l'esecuzione dei lavori.

Chi può richiedere

la domanda deve essere sottoscritta dal proprietario o da chi è in possesso di altro titolo idoneo, nonché da un tecnico abilitato che deve provvedere all'asseverazione della conformità agli strumenti urbanistici vigenti ed adottati delle opere individuate negli allegati progettuali

Dove rivolgersi

Ufficio Edilizia Privata

Orario:

  • lunedì e mercoledì:   8.30 - 12.00
  • martedì e giovedì:    14.30 - 17.00
  • venerdì:                   8.30 - 12.30
Quanto costa
  • 2 marche da bollo da 16.00 euro.
  • diritti di segreteria commisurati all'importo del contributo di concessione
  • eventuale corresponsione del contributo di concessione
Tempi di attesa

Durante la fase di deposito della domanda di concessione edilizia, si effettua da subito la verifica di ammissibilità, secondo quanto previsto dalla Delibera della giunta provinciale di Trento n 2019/2010.

Nel caso di domanda procedibile, entro i 60 giorni successivi all'avvio del procedimento, il Comune si pronuncia sulla domanda, determinando contestualmente l'ammontare del contributo di concessione e fissando il termine per la presentazione della ulteriore documentazione richiesta ai fini del rilascio della concessione.

Entro 10 giorni dalla presentazione della documentazione richiesta e/o dalla presentazione dell'attestazione dell'avvenuto pagamento del contributo di concessione il Comune provvede al rilascio della concessione, dandone comunicazione agli interessati

Per ulteriori informazioni (domande frequenti), clicca qui (apre il link in una nuova finestra)

Classificazione dell'informazione

Servizio
Ufficio

Edilizia privata e urbanistica

Il responsabile dell'ufficio Edilizia privata e urbanistica è il geom. Nicola Groblechner Programmazione e gestione urbanistica del territorio; piani attuativi, edilizia privata; accertamenti...
Evento della vita

Costruire/ristrutturare casa

Informazioni inerenti alla costruzione e/o alla ristrutturazione di una casa